WhatzApp Nuovaformazione

News ed eventi

Marzo 2021

SEMPLIFICAZIONE COLLAUDI ART.78 – ACCREDITAMENTO OFFICINE E REGISTRO DELLE OPERAZIONI

Il D.M.I.T. del 08.01.2021 prevede, in conformità a quanto previsto dal novellato art. 78, comma 1, CdS che per alcune modifiche ai veicoli sia possibile aggiornare la carta di circolazione senza l’obbligo di visita e prova presso la Motorizzazione Civile.

Si riporta altresì la distinzione delle distinte operazioni di cui alla circolare MIT del 03.03.2021.

Tipo di modifica Abilitazione officine di Autoriparazione
Meccatronica Carrozzeria Gommista
1. Sostituzione serbatoio GPL Si No No
2. Gancio di traino veicoli M1 ed N1 Si No No
3. Installazione doppi comandi Si No No
4.1 Pomello al volante Si Si No
4.2 Centralina comandi servizi Si No No
4.3 Inversione dei pedali acceleratore-freno nella configurazione speculare a quella originaria Si No No
4.4 Spostamento leve comandi servizi (luci, tergicristalli, etc) Si No No
4.5 Specchio retrovisore grandangolare interno Si Si No
4.6 Specchio retrovisore aggiuntivo esterno Si Si No

Dopo un semplice iter di accreditamento presso la Motorizzazione, le officine in regola con la Legge 122 del 1992, ma soprattutto con la 244 del 2012, potranno direttamente certificare con opportuna modulistica disponibile nel decreto, l’avvenuta installazione dei dispositivi sopra menzionati.
Quindi è sempre più importante essere Meccatronici ed in alcuni casi anche carrozzieri.

Giugno 2020

- Concluso l'accordo per l'inserimento delle riviste online del Giornale del Meccanico e di IoCarrrozziere

Marzo 2020

- Scrittura di articoli per le riviste del Giornale del Meccanico e di IoCarrrozziere

Ottobre 2019

- Partecipazione al 2° Automotive Campus Giornale del Meccanico

Maggio 2019

- Partecipazione ad Autopromotec 2019

Ottobre 2018

- Partecipazione al 1° Automotive Campus Giornale del Meccanico

Luglio 2018

- Approvazione corsi abilitanti per Tecnico per l'attività di Gommista delle autoriparazioni e Tecnico per l'attività di carrozziere delle autoriparazioni

Approvato in data 12 Luglio 2018 il nuovo Accordo Stato Regione sui corsi di qualifica per Tecnico per l'attività di Gommista delle autoriparazioni e Tecnico per l'attività di carrozziere delle autoriparazioni che permetterà a tutte le imprese attive prima dell'11 Dicembre 2012 e già in possesso di una categoria l'immediata abilitazione del Responsabile Tecnico nella categoria mancante a condizione che abbiano mantenuto lo stesso Responsabile Tecnico o lo stesso provenga da un'altra impresa attiva. Tale possibilità è data anche se l'impresa ha variato forma giuridica, ma rappresenta una mera prosecuzione della precedente a condizione che non sia variato il Responsabile Tecnico.

Gennaio 2018

- Modifica normativa categoria Meccatronica, Carrozzeria e Gommista

L'Art. 1132 lettera d) della Legge 27 dicembre 2017, n. 205, pubblicata sulla G.U. n. 302 del 29-12-2017 - Suppl. Ordinario n. 62 ha apportato alcune importanti modifiche volte alla regolarizzazione delle autofficine.
Il testo è di seguito riportato in versione integrale e in versione commentata e semplificata (in rosso):

- alla legge 11 dicembre 2012, n. 224, sono apportate le seguenti modificazioni:
1) all’articolo 2, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
1 -bis. Entro il 1° luglio 2018, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano attivano i corsi regionali di cui all’articolo 7, comma 2, lettera b) , della legge 5 febbraio 1992, n. 122, per le attività di cui all’articolo 1, comma 3, della medesima legge, come sostituito dall’articolo 1 della presente legge, previa definizione di livelli minimi comuni, mediante accordo stipulato in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, sentite le organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative, in conformità ai princìpi stabiliti dalla legge 21 dicembre 1978, n. 845.

Entro Luglio 2018 tutte le Regioni dovranno di comune accordo stabilire un programma dettagliato dei corsi di formazione e creare quindi uno standard formativo unico a livello nazionale per le figure professionali del Responsabile Tecnico Gommista e del Responsabile Tecnico Carrozzeria, così come già creato ed adottato per il Tecnico Meccatronico delle Autoriparazioni.

1 -ter. Per le imprese di autoriparazione, già iscritte nel registro delle imprese o nell’albo delle imprese artigiane e abilitate per una o più attività di cui all’articolo 1, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 122, come sostituito dall’articolo 1 della presente legge, alla data di entrata in vigore della presente disposizione, la frequentazione, con esito positivo, dei corsi regionali teorico-pratici di qualificazione di cui al comma 1 -bis del presente articolo consente l’immediata abilitazione del responsabile tecnico relativamente all’abilitazione non posseduta. A tali imprese non si applica l’articolo 7, comma 2, lettera b) , della legge 5 febbraio 1992, n. 122, nella parte in cui si prevede l’esercizio per almeno un anno dell’attività di autoriparazione, come operaio qualificato, alle dipendenze di imprese operanti nel settore nell’arco degli ultimi cinque anni.

Per le imprese attive prima dell'11 Dicembre 2012 e già in possesso di una o più categorie previste dalla Legge 224/2012 (Meccatronica, Gommista, Carrozzeria) l'ottenimento delle Qualifiche permette l'immediata abilitazione del Responsabile Tecnico alle categorie mancanti (le Qualifiche saranno abilitanti solo se conseguite entro l'11 Dicembre 2022).
Per coloro che non rientrano in tale casistica le Qualifiche conseguite RESTANO non direttamente abilitanti.

2) all’articolo 3: 2.1) al comma 2, le parole: «per i cinque anni» sono sostituite dalle seguenti: «per i dieci anni».

I Responsabili Tecnici abilitati alla sola categoria della meccanica o a quella di elettrauto hanno ulteriori 5 anni per regolarizzare la loro posizione in Meccatronica con un opportuno corso della durata di 40 ore.

Dicembre 2017

- Partecipazione al Motorshow 2017 a Bologna